29 giugno, 2015

30 giugno 1937 - Hein Van Der Gaag l'autodidatta che sospese l’attività per studiare

Il 30 giugno 1937 nasce a Caracas, in Venezuela, il pianista Hein Van Der Gaag. Autodidatta, dopo aver sperimentato anche la batteria e il vibrafono esordisce come pianista nel 1953 con un proprio gruppo chiamato Hein Van Der Gaag's Rhythm Kings destinato a restare in vita fino al 1955 quando entra a far parte del Birdland Trio, e fonda il Shorty Van Der Gaag Sextet, con cui suona per altri due anni. Verso la fine degli anni cinquanta interrompe l’attività in pubblico per dedicarsi allo studio del suo strumento. Fino al 1961 studia privatamente con Heesen e frequenta il conservatorio dell'Aia, sotto la guida di Van Der Kraan. Nel frattempo, pur mantenendo la decisione di non esibirsi con continuità in pubblico di tanto in tanto accetta di partecipare a qualche manifestazione ottenendo diversi premi. Nel 1958 ottiene il 2° premio al festival di Loosdrecht e il 1° nell’ambito del concorso jazzistico bandito dalla Radio olandese. Ne1 1960 viene premiato a Koog a/d Zaan e all'Aia e nel 1961 ottiene un 1° premio a Delft. Sempre nel 1961 fa parte del Dutch Jazz Quintet e del Dutch Jazz Quartet, con cui compie una tournée in India e in Pakistan. Lavora inoltre con l'armonista Larry Adler. Nel 1965 collabora con il trombettista e flicornista Art Farmer e l'anno dopo affianca in varie occasioni musicisti quali il sassofonista Johnny Griffin, il batterista Art Taylor, il violinista Stuff Smith, il contrabbassista Niels Henninig Ørsted Pedersen e il trombettista Freddie Hubbard. Nel 1968 suona con il sassofonista Ben Webster. Nel 1975 collabora con il trombettista e violinista Ray Nance e inizia a lavorare con Toots Thielemans, con cui collabora fino al 1977. Successivamente si esibisce con il sassofonista Eddie "Lockjaw” Davis e con il trombettista Chet Baker.

Nessun commento: